Studio dello Stroke Volume nel mamagement dell'idrocefalo normoteso - idrocefalo normoteso

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Diagnosi > Diagnostica per Immagini
Stroke Volume
RISONANZA MAGNETICA A CONTRASTO DI FASE.
Quantificazione del valore di Stroke Volume acqueduttale

La corretta diagnosi dell'Idrocefalo è oggi adiuvata dall'utilizzo della Risonanaza Magnetica a Contrasto di Fase. Questo esame viene effettuato con macchinari RM dotati di software dedicato allo studio della dinamica liquorale. La metodica mantiene le caratteristiche di innocuità e buona iconografia che contraddistinguono la Risonanza Magnetica, aggiungendo però alla valutazione anatomica dell'encefalo, una valutazione di tipo funzionale del suo sistema liquorale. L'esame inizia con l'aquisizione di alcune sequenze RM encefalo standard, sulle quali in un piano assiale perpendicolare all'acquedotto di Silvio e passante per i collicoli inferiori, si misura la velocità del flusso liquorale all'interno dell' acquedotto di Silvio, generalmente in sedici diversi momenti durante un singolo ciclo cardiaco. in seguito tali dati, vengono convertiti in volume moltiplicando le rispettive velocità per l'area dell'acquedotto in cui si effettua l'esame.
Si otterrà un flusso diretto verso il basso durante la sistole cardiaca ed un flusso diretto verso l'alto durante la diastole. La media dei due volumi, outflow sistolico ed inflow diastolico, è definita Stroke Volume.
Il valore normale dello SV è pari a 47più o meno 12 microlitri per ciclo cardiaco.
Pazienti con valori di Stroke Volume maggiori a 80 microlitri hanno buone probabilità di miglioramento clinico dopo il trattamento chirurgico con DVP.
Dopo il trattamento chirurgico lo studio della dinamica liquorale, proposto come follow-up permette, dal confronto con i valori di Stroke Volume preoperatori, di regolare il sistema impiantato in modo di ottimizzare i risultati ottenuti e ridurre le complicanze.
La durata complessiva dell'esame è di circa 15 minuti e non richiede l'utilizzo di mezzi di contrasto. La lettura dei dati e la corretta interpretazione necessitano di personale qualificato. Ogni esame viene inserito in un database dedicato che consente l'agevole valutazione nel tempo delle modifiche eventuali intercorse. Purtroppo l'esecuzione di questo esame, seppur semplice, è possibile a tutt'oggi solo in pochi centri in Italia, dove la precoce introduzione di questa metodica ha permesso di raggiungere l'attuale livello di affidabilità.
Richiedi informazioni o appuntamento
Portale di Divulgazione Scientifica
Leggi gli articoli
A cura del Dott. Antonio Scollato,
Specialista in Neurochirurgia,
Dottore in Ricerca,
e-mail: a.scollato@cetin.it
Per comunicazioni urgenti chiamare il N° 3475451048
Compila questo modulo se vuoi ricevere delle informazioni o prenotare un appuntamento.





 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu